SET Distribuzione, SIEMENS Energy Transformers e Nynas insieme per una rete di distribuzione sempre più sostenibile

SET Distribuzione, SIEMENS Energy Transformers e Nynas,  per la prima volta in Italia, testano una nuova tipologia di olio biodegradabile e riciclabile (NYTRO® BIO 300X), in un trasformatore di potenza recentemente installato, in un area ai limiti del Parco Naturale Adamello-Brenta, a servizio della Cabina Primaria di Nembia. La tipologia di olio a base organica utilizzato, è ottenuto evitando l’uso di colture destinate all’alimentazione e rappresenta una nuova generazione di fluidi isolanti in sostituzione dei tradizionali oli minerali di origine fossile. Questa innovazione potrà essere estesa nei prossimi anni anche ad altri nuovi impianti previsti nell’ambito del più vasto programma di potenziamento del servizio di distribuzione di energia elettrica. Sperimentare, su trasformatori di questa taglia, questo nuovo olio green, permetterà di fare un passo avanti in termini di efficienza e innovazione, migliorando le prestazioni tecniche ma anche proteggendo maggiormente l’ecosistema che circonda gli impianti in aree naturali di pregio. Il trasformatore è stato realizzato in Trentino da Siemens Energy Transformers (che recentemente ha festeggiato i 100 anni di attività), secondo i piu’ elevati standard tecnologici e nel pieno rispetto delle normative di eco-design, e contribuirà - a parità di condizioni - a ridurre le emissioni di anidride carbonica di 18 tonnellate ogni anno, rispetto al trasformatore attualmente in esercizio, in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione provinciale e nazionale. La sperimentazione, finanziata con le risorse di SET Distribuzione, che nell’ultimo piano strategico ha avviato un piano di investimenti di oltre 100 milioni di euro per l’innovazione e la sicurezza dell’approvvigionamento energetico del territorio trentino, rappresenta un’ulteriore tappa del percorso di sostenibilità intrapreso dalla Società per fornire un servizio come la distribuzione di energia elettrica indispensabile per la vita di ogni giorno, con un minor impatto ambientale.

Reti elettriche - alleanza tra aziende di distribuzione: obiettivo zero infortuni

Scorzè (VE), 18 novembre 2021 - Cinque gestori delle reti di distribuzione di energia elettrica scendono in campo contro gli infortuni sul lavoro. La collaborazione è stata sancita nell’incontro svoltosi a Scorzè, presso il centro di addestramento di E-Distribuzione. AcegasApsAmga Trieste, Deval Valle d’Aosta, E-Distribuzione a livello nazionale, Edyna Bolzano e SET Trento hanno infatti avviato un percorso di condivisione delle migliori pratiche adottate per assicurare le migliori condizioni di sicurezza ai propri tecnici e alle numerose aziende che collaborano nello sviluppo e nella gestione degli impianti. La collaborazione si concretizza a coronamento di una sinergia avviata alcuni anni fa e che punta ora al progressivo coinvolgimento di altri distributori di energia elettrica del nostro Paese ed Europei. Le reti elettriche rappresentano il fattore abilitante della transizione energetica e sono oggetto di costante rinnovamento e adeguamento tecnologico per assecondare le esigenze di un sistema elettrico che punta in maniera sempre più spinta su tecnologie, digitalizzazione e qualità del servizio. I grandi investimenti che interesseranno le reti italiane non potranno che essere condotti con una attenzione specifica e prioritaria ai valori della salute e della sicurezza degli operatori. Le aziende del settore hanno dunque deciso di mettere in condivisione alcune delle loro esperienze più significative quali i nuovi dispositivi per lavorare sicuri su tetti e sostegni di Edyna, il progetto “BOSS” sulla sicurezza comportamentale di SET, la valutazione del rischio elettrico da “Arc Flash” di AcegasApsAmga, la gestione concreta di un Near Miss di Deval e, per finire, la nuova didattica ed il progetto Buddy di E-Distribuzione. AcegasApsAmga AcegasApsAmga SpA opera nel settore della distribuzione elettrica nei comuni di Trieste e Gorizia, fornendo i servizi ad oltre 162 mila utenti lungo una rete di quasi 2.300 km gestita dalla multiutility. Deval Deval S.p.A. è la società che distribuisce energia elettrica in virtù di concessione ministeriale in 69 comuni della Valle d'Aosta. Gestisce oltre 4.200 km di linee di distribuzione di rete elettrica per assicurare la fornitura a circa 129.000 clienti. E-Distribuzione E-Distribuzione è la società del Gruppo Enel per la gestione della rete elettrica di Media e bassa tensione. Sono oltre 1.100.000 i chilometri di rete gestita ed oltre 31 milioni i clienti da essa connessi. Edyna Edyna, è responsabile per una rete elettrica della lunghezza di ca. 8.700 km che assicura energia elettrica in modo diretto e indiretto praticamente a tutti i 116 comuni altoatesini e a più di 235.000 utenti. SET SET distribuisce energia elettrica a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni di oltre 160 comuni trentini gestendo 12.000 km di reti per fornire più di 330.000 clienti. 

Presentato oggi il piano per la sostituzione dei contatori energia elettrica

SET Distribuzione ha avviato un importante programma di investimento che porterà in tutte le case, le aziende e gli enti pubblici del Trentino alla progressiva sostituzione dei contatori di energia elettrica con SmartEcoMeter, il nuovo contatore digitale di seconda generazione. SET Distribuzione, società del Gruppo Dolomiti Energia che gestisce le attività di distribuzione e misura dell’energia elettrica nell’84% dei comuni trentini, ha presentato il Piano di Messa in Servizio del Sistema di Smart Metering di seconda generazione (PMS2), recentemente inviato all’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente per la sua verifica e approvazione. A partire dalla primavera 2022 e con termine entro il 2025, il piano prevede la sostituzione massiva di oltre 380.000 contatori nei comuni serviti da SET Distribuzione, con un investimento di circa 44 milioni di euro. La sostituzione sarà totalmente gratuita per gli utenti e comporterà solo una breve interruzione dell’alimentazione, che sarà comunicata con anticipo. Salvo alcuni casi particolari, non sarà necessaria la presenza degli utenti durante la sostituzione. Questo progetto porterà notevoli benefici per i cittadini e la possibilità per venditori e distributori di offrire servizi innovativi. Fra i principali vantaggi ci saranno la possibilità del contatore di dialogare con app e strumenti esterni in grado di abilitare servizi di domotica basati sui consumi reali, un’ulteriore riduzione delle letture stimate e conseguentemente dei conguagli in bolletta, procedure di cambio fornitura e di voltura ancora più veloci e semplici; sarà inoltre possibile per i venditori superare il rigido sistema del costo per fascia oraria proponendo nuove offerte con fasce orarie flessibili o con soluzioni prepagate. Con i nuovi  SmartEcoMeter i clienti trentini, grazie ad un sistema di lettura che rileva i dati ogni 15  minuti, potranno controllare più facilmente i consumi ed indirizzare i propri comportamenti quotidiani per limitare gli sprechi di energia, contribuendo alla tutela ambientale e ottenendo risparmi in bolletta. Le nuove tecnologie consentiranno poi di individuare più velocemente i malfunzionamenti delle reti e dei misuratori, riducendo i tempi di ripristino e le disalimentazioni. Con questo piano SET prosegue nel suo impegno per contribuire agli obiettivi della strategia nazionale per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione previsti dal PNRR e per accompagnare i cittadini trentini verso un futuro più smart e green. Sul sito di SET Distribuzione è disponibile una sezione dedicata a SmartEcoMeter, all’interno della quale si trovano tutte le informazioni, i documenti rilevanti ed il dettaglio del piano. Cittadini e imprese non dovranno fare nulla, si occuperà di tutto SET con la collaborazione delle imprese partner. Nel corso dell’avanzamento del piano di sostituzione, i territori e le utenze progressivamente interessate saranno informati in anticipo con comunicazioni personali dedicate e attraverso i media, nelle quali verranno segnalate tutte le informazioni necessarie.

ENAIP E SET Distribuzione per diffondere la cultura della “SICUREZZA: ZERO INFORTUNI"

ENAIP e SET Distribuzione sono partner attivi sia nel mondo del lavoro sia nei percorsi di formazione. All’interno di questa sinergia si è avviato un progetto educativo rivolto agli studenti che frequentano le terze classi Elettricisti e il primo e secondo anno di Tecnico Superiore per l’Energia e l’Ambiente presso i Centri di Formazione ENAIP di Cles e Villazzano. Il progetto, volto a sensibilizzare gli studenti che stanno per entrare nel mondo del lavoro alla cultura della sicurezza, ha visto il personale di SET e i ragazzi confrontarsi su tecniche e comportamenti, ma soprattutto sull’atteggiamento culturale necessario a riconoscere e analizzare le sorgenti di rischio e le situazioni potenzialmente pericolose. Sono state occasioni per un interessante dialogo, stimolando riflessioni sul valore della sicurezza e sul contributo che ognuno può dare nello svolgimento delle proprie attività quotidiane. Questa collaborazione è supportata anche da un importante risultato che poche realtà così complesse possono vantare e frutto dell’impegno di tutto il personale, infatti SET Distribuzione ha raggiunto per l’esercizio 2020 l’ambizioso risultato di un anno all’insegna della piena sicurezza registrando “zero infortuni” fra il proprio personale. Un obiettivo arrivato dopo un lungo percorso innovativo per migliorare la sicurezza dei propri tecnici. Il progetto ha permesso di avere risultati tangibili in termini di miglioramento operativo del personale che opera quotidianamente in situazioni anche molto complesse per garantire il servizio di distribuzione elettrica in gran parte del Trentino. Un lavoro che implica attività con un potenziale di rischio per cui è necessario affinare tutti gli aspetti legati alla sicurezza e far in modo che per tutti i lavoratori di SET sia una priorità costante. Questi aspetti sono un importante banco di prova per i ragazzi del terzo anno di Qualifica e della Alta Formazione Professionale, che all’interno dell’azienda svolgono molte ore di praticantato acquisendo competenze sia nel campo esecutivo sia nel campo della sicurezza.

SET Distribuzione entra in “EU DSO ENTITY”

SET Distribuzione ha aderito alla nuova associazione dei distributori di energia elettrica dei Paesi dell’Unione Europea, denominata “EU DSO Entity”. L’associazione senza fini di lucro nasce grazie al Regolamento Europeo (EU) 2019/943 per dare una migliore rappresentanza all’interno delle istituzioni europee alle società di distribuzione di energia elettrica (DSO) degli Stati Membri dell’Unione Europea. SET, attraverso questa adesione sarà impegnata a promuovere istanze che apportino un contributo migliorativo nell’assicurare un servizio essenziale ai cittadini; inoltre contribuirà al dialogo e al coordinamento tra i distributori europei per contribuire a uno sviluppo sostenibile delle città di domani. Questa collaborazione a livello europeo sarà fondamentale per accompagnare la transizione in atto nel settore energetico, che vede il ruolo del distributore sempre più centrale per vincere le nuove sfide future. In particolare per quanto riguarda l’implementazione delle Smart Grid, l’integrazione delle Fonti di Energia Rinnovabili non programmabili come il vento e il sole, la digitalizzazione delle reti, i nuovi bisogni dei clienti, la flessibilità e stabilità di rete e l’uso efficiente delle risorse energetiche, la sicurezza dei dati e delle infrastrutture, la gestione delle risorse energetiche distribuite, lo scambio dei dati con i gestori delle reti di trasmissione, la mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici sugli impianti.  

SET Distribuzione ancora una volta alla guida della classifica nazionale.

Nella classifica sulla “Qualità del servizio” stilata ogni anno dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), Set Distribuzione, la società del Gruppo Dolomiti Energia specializzata nella gestione delle reti di distribuzione dell’energia elettrica, ha confermato ancora una volta la propria attenzione alla qualità del servizio posizionandosi per il quarto anno consecutivo al primo posto fra le aziende di distribuzione nazionali. La qualità del servizio fornito è misurata con indicatori relativi al numero medio ed alla durata media delle interruzioni, escludendo le interruzioni dovute agli eventi meteorologici eccezionali. Nel 2020 gli oltre 332.000 clienti serviti da SET Distribuzione (pari a oltre l’85% dei clienti sul territorio provinciale) hanno subito mediamente 1,13 interruzioni per una durata media pari a 21 minuti, molto al di sotto degli obiettivi fissati dall’Autorità. Anche in un contesto caratterizzato dall’emergenza pandemica, che ha impattato pesantemente la vita di aziende e persone, SET Distribuzione si è adeguata immediatamente allo stato di crisi con il preciso obiettivo di garantire la continuità dei servizi necessari alla vita quotidiana delle comunità in condizioni di sicurezza per le persone.  Grazie a questi risultati, SET Distribuzione si è aggiudicata un premio di 1,7 milioni di euro, che andrà a sostenere ulteriormente il piano di miglioramento continuo delle reti (oltre 70 i milioni di euro investiti nell’ultimo triennio), già dotate dei più moderni standard tecnologici, telecomandate a distanza per ridurre i tempi di intervento e telecontrollate 24 ore su 24 per garantire la massima sicurezza.  Nell’ultimo decennio SET Distribuzione è diventata un punto di riferimento in Provincia di Trento, a cui sempre più amministrazioni comunali si sono rivolte per affidare la gestione delle proprie reti elettriche e nel corso di quest’anno si sono iniziate inoltre le attività preparatorie per l’avvio del piano pluriennale di installazione massiva dei contatori elettronici di nuova generazione 2G, che inizierà nel 2022.

SET Distribuzione premiata per la qualità del servizio.

Attenzione alla qualità del servizio ed alla riduzione dell’impatto ambientale, sono queste le caratteristiche che hanno permesso a SET Distribuzione, la società del Gruppo Dolomiti Energia specializzata nella gestione delle reti di distribuzione dell’energia elettrica, di aggiudicarsi due importanti riconoscimenti da parte di due prestigiosi enti nazionali come l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) e la Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali (CSEA). L’attestazione conferma il pluriennale impegno della società per il territorio e le comunità a cui fornisce i propri servizi. La qualità del servizio fornito è misurata con indicatori relativi al numero medio ed alla durata media delle interruzioni. I circa 330.000 utenti serviti da SET (pari a oltre l’85% dei clienti sul territorio provinciale) nel 2019 hanno subito mediamente 1,3 interruzioni per una durata media pari a 23 minuti, molto al di sotto degli obiettivi fissati dall’Autorità. Il piano di rinnovo degli impianti, la gestione evoluta della rete e la qualità dei servizi di misura hanno inoltre permesso anche per il 2019 di contenere le perdite di energia elettrica sulla propria rete di distribuzione. Le perdite di rete sono dispersioni di energia durante il trasporto dal luogo di produzione al contatore, sono dovute alle limitazioni tecnologiche attuali e sono inevitabili ma grazie ad un’attenta organizzazione tecnica e gestionale della rete di distribuzione è possibile contenerle, limitando così l’impatto ambientale grazie al risparmio di risorse. In questo ambito il meccanismo premiante confronta le perdite effettive di energia elettrica con i valori standard definiti dall’Autorità, specifici per ciascuna realtà territoriale. Grazie a questi risultati, SET Distribuzione si è classificata tra i migliori distributori a livello nazionale aggiudicandosi un premio complessivo di circa 2,5 milioni di euro, che andrà a sostenere ulteriormente il piano di miglioramento continuo delle reti, già dotate dei più moderni standard tecnologici, telecomandate a distanza per ridurre i tempi di intervento e telecontrollate 24 ore su 24 per garantire la massima sicurezza. In tal senso SET ha impegnato nell’ultimo triennio oltre 50 milioni di euro e nell’ultimo piano strategico ha programmato un piano di investimenti di oltre 100 milioni di euro per l’innovazione delle reti di distribuzione e la sicurezza dell’approvvigionamento energetico del territorio trentino. Nell’ultimo decennio SET Distribuzione è diventata un punto di riferimento in Provincia di Trento, a cui sempre più amministrazioni comunali si sono rivolte per affidare la gestione delle proprie reti elettriche.

La trentina SET Distribuzione guida la classifica nazionale

Nella classifica sulla “Qualità del servizio” stilata ogni anno dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), SET Distribuzione, la società del Gruppo Dolomiti Energia specializzata nella gestione delle reti di distribuzione dell’energia elettrica, ha confermato la propria attenzione alla qualità del servizio posizionandosi per il secondo anno consecutivo al primo posto fra le aziende di distribuzione nazionali. La qualità del servizio fornito è misurata con indicatori relativi al numero medio ed alla durata media delle interruzioni, escludendo le interruzioni dovute agli eventi meteorologici eccezionali quali la tempesta “Vaia” che ha compromesso anche le reti elettriche a fine 2018. Al netto dell’evento “Vaia”, i 329.000 clienti serviti da SET (pari a oltre l’85% dei clienti sul territorio provinciale) nel 2018 hanno subito mediamente 1,3 interruzioni per una durata media pari a 25 minuti, molto al di sotto degli obiettivi fissati dall’Autorità. Grazie a questi risultati, SET Distribuzione si è aggiudicata un premio di 1,8 milioni di euro, che andrà a sostenere ulteriormente il piano di miglioramento continuo delle reti (oltre 50 i milioni di euro investiti nell’ultimo triennio), già dotate dei più moderni standard tecnologici, telecomandate a distanza per ridurre i tempi di intervento e telecontrollate 24 ore su 24 per garantire la massima sicurezza. Nell’ultimo decennio Set Distribuzione è diventata un punto di riferimento in Provincia di Trento, a cui sempre più amministrazioni comunali si sono rivolte per affidare la gestione delle proprie reti elettriche.

La trentina SET Distribuzione guida la classifica nazionale

Nella classifica sulla “Qualità del servizio” stilata ogni anno dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), SET Distribuzione, la società del Gruppo Dolomiti Energia specializzata nella gestione delle reti di distribuzione dell’energia elettrica, ha confermato la propria attenzione alla qualità del servizio posizionandosi per il secondo anno consecutivo al primo posto fra le aziende di distribuzione nazionali. La qualità del servizio fornito è misurata con indicatori relativi al numero medio ed alla durata media delle interruzioni, escludendo le interruzioni dovute agli eventi meteorologici eccezionali quali la tempesta “Vaia” che ha compromesso anche le reti elettriche a fine 2018. Al netto dell’evento “Vaia”, i 329.000 clienti serviti da SET (pari a oltre l’85% dei clienti sul territorio provinciale) nel 2018 hanno subito mediamente 1,3 interruzioni per una durata media pari a 25 minuti, molto al di sotto degli obiettivi fissati dall’Autorità. Grazie a questi risultati, SET Distribuzione si è aggiudicata un premio di 1,8 milioni di euro, che andrà a sostenere ulteriormente il piano di miglioramento continuo delle reti (oltre 50 i milioni di euro investiti nell’ultimo triennio), già dotate dei più moderni standard tecnologici, telecomandate a distanza per ridurre i tempi di intervento e telecontrollate 24 ore su 24 per garantire la massima sicurezza. Nell’ultimo decennio Set Distribuzione è diventata un punto di riferimento in Provincia di Trento, a cui sempre più amministrazioni comunali si sono rivolte per affidare la gestione delle proprie reti elettriche.

In arrivo gli indennizzi per i blackout causati dal maltempo di fine ottobre

Trento, 3 aprile 2019 - SET Distribuzione, la società del Gruppo Dolomiti Energia che gestisce le reti di media e bassa tensione in oltre 160 comuni del Trentino, comunica che saranno circa 64.000 le utenze che riceveranno indennizzi automatici per le interruzioni di fornitura subite in occasione del maltempo dello scorso autunno. L’importo totale degli indennizzi che verranno erogati supera i 7,5 milioni di €. I cittadini interessati riceveranno gli indennizzi in modo automatico e direttamente in bolletta, tramite il proprio fornitore e senza la necessità di presentare una richiesta specifica. Gli importi sono stati calcolati sulla base di parametri stabiliti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) quali: la durata dell’interruzione, il numero di abitanti della zona interessata e la tipologia della fornitura. La copertura degli indennizzi avverrà anche con l’utilizzo di risorse provenienti da CSEA (Cassa per i servizi energetici e ambientali) e Terna. L’erogazione avrà inizio nel mese di aprile. Nello specifico, gli indennizzi automatici riguarderanno i clienti in bassa tensione che hanno subito un’interruzione di almeno 8 ore nei comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 12 ore nei comuni più piccoli. Per quanto riguarda la media tensione, saranno rimborsati tutti i clienti che hanno subito interruzioni di almeno 4 ore nei comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 6 ore nei comuni più piccoli. La maggior parte dei clienti interessati agli indennizzi è concentrata nel Trentino orientale, una delle aree maggiormente colpite dai danni del maltempo. Per ulteriori informazioni e richieste, è possibile scrivere un'email a info@setdistribuzione.it.

SET Distribuzione: conclusa la fase dell'emergenza il servizio elettrico è tornato alla normalità ovunque

9 novembre 2018 - Dopo i danni provocati dal devastante maltempo che ha colpito il Trentino, il servizio elettrico è tornato alla normalità ovunque, anche nelle aree più isolate, grazie al lavoro di oltre 200 tecnici di SET e delle imprese che ininterrottamente hanno operato con professionalità e dedizione per ripristinare il servizio di distribuzione elettrica nel più breve tempo possibile. SET Distribuzione gestisce le reti di media e bassa tensione in gran parte della provincia ed ha visto più di un terzo delle proprie linee gravemente danneggiate dalla caduta di alberi e dal forte vento. Anche a causa dei guasti sulla rete ad alta tensione, durante le prima fasi dell’emergenza quasi 80.000 utenze distribuite su tutto il territorio provinciale hanno subito interruzioni della fornitura. Grazie ai sistemi di telecontrollo della rete sono state rapidamente isolate le tratte guaste per poi procedere alla riparazione o all’installazione di decine di gruppi elettrogeni che sono ora in fase di rimozione. Superata l’emergenza SET proseguirà il proprio impegno per i prossimi 6/8 mesi nei lavori di ripristino definitivo di tutte le linee. SET Distribuzione desidera ringraziare tutto il sistema di Protezione Civile, i Sindaci, le Istituzioni ed i Volontari  che con il loro supporto hanno concorso nel gestire nel modo migliore la situazione, permettendo alla società di intervenire più efficacemente. La società desidera esprimere un grazie a tutti i cittadini che, nonostante il momento di grande difficoltà, hanno reagito con razionalità e spirito di collaborazione permettendo a tutti di operare al meglio. 

In Alta Valsugana STET e SET siglano uno storico accordo per la gestione della distribuzione dell'energia elettrica

"La miglior soluzione sia sotto il profilo organizzativo, che gestionale, ai fini di una corretta, regolare ed economica erogazione del servizio pubblico": un passaggio del verbale dell’ultimo consiglio di amministrazione di STET spa spiega in breve le ragioni che hanno portato all'unione delle reti elettriche nell'Alta Valsugana, dunque all’integrazione della rete di distribuzione dell'energia elettrica di STET spa e di SET Distribuzione spa. I dettagli dell'accordo, siglato dalle parti ieri, martedì 31 luglio, sono stati illustrati oggi presso la sede di STET, a Pergine Valsugana, dalla Presidente Manuela Seraglio Forti e dall’Amministratore Delegato di Dolomiti Energia Holding Marco Merler, intervenuti insieme a una rappresentanza della Conferenza di Coordinamento dei Sindaci che ha condiviso il percorso confluito nell'intesa. L’operazione risponde all’obiettivo primario di garantire la qualità del servizio erogato a cittadini e imprese, e anzi di incrementarlo. Un esempio: se la rete è in capo ad un unico soggetto operativo, individuare eventuali disservizi sarà più semplice, e così pure provvedere alla loro risoluzione. Già a partire dal primo agosto infatti le reti saranno gestite attraverso un unico sistema di telecontrollo che consentirà di ridurre i tempi di rialimentazione in caso di guasti. Il presidio operativo sul territorio sarà rafforzato: a Pergine il nucleo, costituito dallo stesso personale fino ad ora operativo in STET sarà integrato da personale proveniente da SET. L’unione darà inoltre la possibilità di razionalizzare e ottimizzare le infrastrutture: sarà possibile dismettere tralicci e linee aeree in eccesso, per una generale riduzione dell’impatto ambientale e del consumo del territorio. Ancora: la nuova configurazione potrà favorire l’insediamento di nuove attività produttive, anche energivore, con creazione di posti di lavoro. STET e SET hanno scelto di integrare le proprie reti a seguito di una lunga e approfondita attività di analisi, iniziata nel 2015 e condotta al fianco della Fondazione Bruno Kessler, ente terzo qualificato, che ha supportato lo studio - poi condiviso con le Amministrazioni del territorio - portando a definire il miglior assetto possibile per il servizio di distribuzione nell’interesse degli utenti elettrici dell’Alta Valsugana.